Home news-cfp 26-01-18: al CFP di Stradella si celebra la "Giornata della Memoria"
26-01-18: al CFP di Stradella si celebra la "Giornata della Memoria"

Quest’oggi, al CFP stradellino, è stata una mattinata di ricordo e di riflessione: in occasione della “Giornata della Memoria” del 27 Gennaio, data che ricorda la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa, gli studenti sono stati chiamati a pensare in modo critico alle brutture perpetrate nella Shoah, tramite letture e visione di filmati. Diversi i classici della cinematografia concentrazionaria proposti: dal “Pianista” alla “Storia di una ladra di libri”, quest’ultima riservata agli studenti più grandi delle classi quarte, per lo sguardo attento che restituisce su tanti aspetti della società nazista dell’epoca, per loro oggetto del programma di storia di quest’anno formativo.
Particolarmente apprezzata dagli studenti la poesia di Pavel Friedman, giovanissimo ebreo morto ad Auschwitz nel 1944, che paragona la speranza ad una farfalla, volate via con la ghettizzazione e l’internamento nei lager.

«Qui non ho visto nemmeno una farfalla
L’ultima, proprio l’ultima,
di un giallo così intenso, così
assolutamente giallo,
come una lacrima di sole quando cade
sopra una roccia bianca
così gialla, così gialla,
l’ultima,
volava in alto leggera,
aleggiava sicura
per baciare il suo ultimo mondo.
Tra qualche giorno
sarà già la mia settima settimana
di ghetto:
i miei mi hanno ritrovato qui
e qui mi chiamano i fiori di ruta
e il bianco candeliere del castagno
nel cortile.
Ma qui non ho visto nessuna farfalla.
Quella dell’altra volta fu l’ultima:
le farfalle non vivono nel ghetto»

 

Per non dimenticare gli orrori di quegli anni, nella speranza che le tante stragi -spesso taciute- che anche ai giorni nostri insanguinano i popoli si spengano.
Perché, come dice Primo Levi, «se comprendere è impossibile, conoscere è necessario».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 04 Febbraio 2018 11:48