Home news-cfp 19-12-17: i ragazzi della sezione alberghiera di Stradella a "Festapos"
19-12-17: i ragazzi della sezione alberghiera di Stradella a "Festapos"

Nella serata di martedì 19 dicembre, presso il “Sandalo Cinese” di Stradella, si è tenuta una manifestazione ormai entrata nella tradizione della città: “Festapos”, momento in cui l’APOS (Associazione Polisportiva Oratorio Stradella) festeggia i successi ottenuti dalla squadra di calcio nell’anno che sta volgendo al termine. L’evento, organizzato con il patrocinio dell’amministrazione comunale, ha visto anche la viva partecipazione dei ragazzi del nostro CFP: gli studenti delle classi prima e seconda Sala-bar si sono prodigati lungo tutto l’arco della giornata perché l’evento riuscisse al meglio. A turni, infatti, i giovani si sono alternati per la preparazione e il servizio agli invitati: dal pomeriggio, hanno iniziato la preparazione di sfiziosità salate di ogni sorta. A partire dalle 19, momento in cui la festa ha preso il via, si sono occupati del servizio delle bevande.

«Sono arrivata da poco al Santachiara dopo un’esperienza scolastica che non mi ha soddisfatta, per questo sentivo un po’ di agitazione per il servizio, essendo io “alle prime armi” -spiega Francesca, di II Sala-; nonostante questo, sono contenta di averne preso parte, perché è stato per me un “banco di prova”: questo lavoro mi incuriosisce e mi stimola».

«Dato l’alto numero di invitati, si è trattato di un momento di grande impegno -spiega Gaia, anch’ella di II Sala-; l’agitazione per queste prime prove con “clienti” reali è scomparsa, perché il lavoro ci ha assorbiti: senza pensarci, siamo arrivati a fine servizio soddisfatti di esserci “presi cura” dei presenti».

Alla manifestazione, i nostri allievi hanno potuto incontrare le autorità cittadine, Don Cristiano Orezzi -guida spirituale dei giovani stradellini- ed il Vescovo di Tortona, S. E. Monsignor Vittorio Viola, che li ha salutati e si è congratulato con loro per l’impegno con cui hanno gestito i compiti assegnati. È stato un momento molto bello e di grande crescita per gli studenti che, oltre ad essersi esercitati sul campo per la “professione” che sperano un giorno di esercitare, ancora una volta, hanno potuto riflettere sull’importanza e sul valore dello sport come strumento di aggregazione, osservando le amicizie ed i rapporti autentici che si creano tra calciatori di tutte le età e tra i famigliari di questi ultimi.