Home La mission
13-12-2017 Seminario regionale SPORT VS. BULLISMO - TI ASPETTO... IN PALESTRA
Venerdì 15 Dicembre 2017 22:25

SPORT VS. BULLISMO - TI ASPETTO... IN PALESTRA

 

Mercoledì 13 dicembre gli alunni del Liceo e del Centro di Formazione Professionale, accompagnati dalla Preside Novelli Elisa e dalle professoresse Perotti Milena e Albertocchi Elisa, hanno partecipato al seminario regionale SPORT VS. BULLISMO - TI ASPETTO... IN PALESTRA organizzato dal CONI, dall’Ufficio Scolastico per la Lombardia e dall’Arma dei Carabinieri.

Dalla discussione è emerso che gli episodi di bullismo sono diffusi ormai in tutti i Paesi, indipendentemente dal grado di sviluppo socio-economico.

Si tratta di un fenomeno basato sulla non reciprocità delle relazioni, che si verifica per mancanza di rispetto verso gli altri e verso le attrezzature: i cosiddetti bulli riescono a prevaricare sugli altri attuando diverse forme di violenza..fisica, verbale e danneggiamenti veri e propri. In questo contesto si trovano inoltre gli spettatori silenziosi, i quali assistono remissivi per paura.

Tra le numerose testimonianze riportate spiccano in particolar modo quelle del campione mondiale di nuoto Alessandro Calvi e del campione olimpico di tiro con l’arco Mauro Nespoli, entrambi vogheresi.

Gli atleti hanno sottolineato il ruolo positivo dello sport nella riduzione degli episodi di bullismo: lo sport si rivela essere uno “strumento” molto efficace, in grado di canalizzare l’aggressività del bullo in una forma positiva, legata all’agonismo.

Importante anche l’aspetto legislativo: il d.lgs. 71/17 - Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo - consente di tutelare le vittime minorenni. Riconosciuto il ruolo fondamentale della scuola e delle istituzioni nella formazione dei ragazzi – a scuola ci sono persone che possono ascoltare, aiutare e intervenire tempestivamente; è sempre bene limitare la condivisione online di foto/filmati – tale legge si propone di aiutare i giovani adolescenti vittime di episodi di cyberbullismo, autorizzandoli a richiedere in tutta autonomia la rimozione dalla rete di oggetti lesivi della propria persona.

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Dicembre 2017 22:38