Home news-odpf 26-10-2017: Il Vescovo in visita pastorale nelle sedi vogheresi dell'ODPF Istituto Santachiara
26-10-2017: Il Vescovo in visita pastorale nelle sedi vogheresi dell'ODPF Istituto Santachiara
Giovedì 26 Ottobre 2017 20:48

Durante la giornata di giovedì 26 ottobre 2017, l'ODPF Istituto Santachiara di Voghera ha avuto l'onore ed il piacere di ricevere la visita pastorale di S. E. Monsignor Vittorio Viola.

Alle ore 9.30 Sua Eccellenza ha incontrato gli alunni del Liceo e del CFP della sede di via Scarabelli. Gli studenti hanno accolto e salutato il Vescovo nel cortile della scuola. Sua Eccellenza ha poi visitato l'edificio scolastico ed i laboratori didattici, per poi proseguire l'incontro nella palestra della scuola. Dopo il saluto introduttivo della Preside del Liceo Elisa Novelli, gli allievi, guidati dalla direttrice di coro Ombretta Scovenna, hanno intonato il canto "Vocazione", il cui testo è in linea con il tema centrale della giornata "I giovani del Santachiara in ricerca ...". Durante l'incontro, i ragazzi hanno avuto l'opportunità di rivolgere a Sua Eccellenza alcune domande, inerenti sia argomenti di attualità sia  tematiche legate al prossimo Sinodo 2018, ossia "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale",

In seguito, alle ore 11, il Vescovo ha incontrato gli allievi del CFP di Via Zanardi, i quali lo hanno accolto nel cortile della scuola, vicino ad un piccolo ulivo che era stato piantato simbolicamente quando era avvenuta la Sua nomina. Sua Eccellenza, in occasione della visita, ha rivolto un dono speciale al CFP, con la benedizione dell'ulivo ed un momento di preghiera e riflessione insieme.

All'interno dell'edificio scolastico di Via Zanardi, gli allievi, sempre guidati e supportati dalla signora Scovenna, oltre che da alcuni ragazzi della corale del Liceo, hanno intonato per Sua Eccellenza il canto "Il disegno", il cui testo è molto significativo e strettamente legato al tema della vocazione e del discernimento vocazionale. Anche gli allievi del CFP di Via Zanardi hanno potuto rivolgere diverse domande al Vescovo, in particolare in merito a grandi temi quali, per esempio, la vocazione, la felicità e la comunità. Sua Eccellenza ha evidenziato che esiste un disegno per ciascuno di noi, ma che molte volte non ce ne rendiamo conto, o almeno non immediatamente. Spesso occorrono tempo, esperienze e qualche sbaglio per comprendere quale sia la nostra strada; l'importante è non arrendersi, bensì cercarla con fiducia e costanza. Ciascuno dovrebbe domandarsi sempre se è felice ed impegnarsi per costruire una felicità non effimera ed illusoria, bensì autentica e duratura. Sua Eccellenza, pur ricoprendo un ruolo molto importante e di grande impegno, prova una grande felicità nel percorrere la strada che ha scelto ed invita tutti i giovani ad intraprendere a loro volta una direzione; certamente è giusto concedersi alcune esperienze, ma ad un certo punto occorre imboccare un cammino, interrogarsi e domandarsi che cosa davvero si desideri, quale sia la vera felicità di ciascuno di noi. Il cammino che scegliamo potrà certamente essere impegnativo e faticoso, ma, se ci porterà alla felicità autentica, sarà quello giusto. Per riconoscere una vocazione, seguirla e compiere un cammino occorrono certamente Fede, coraggio e costanza; la rinuncia ad intraprenderlo implica una rinuncia ad essere felici, quindi una resa a vivere la quotidianità e le relazioni in superficie. Al giorno d'oggi le vocazioni sono in calo, ma non solamente quelle al sacerdozio: troppi hanno scelto di fare a meno di Dio nella loro esistenza; inoltre, in vari ambiti della vita e della quotidianità, seguire una vocazione fa sempre più paura, perché significa anche essere disposti a dire "per sempre"; tale concetto al giorno d'oggi intimorisce molti, spesso incoraggiati invece all'individualismo dalla società che li circonda e dai media. Inoltre, appare sempre più difficile costruire relazioni autentiche, soprattutto nell'era dei social: si tratta di strumenti che danno l'illusione di far parte di una fitta rete, di un'enorme comunità; in realtà, portano spesso alla solitudine ed all'impoverimento delle relazioni. È importante che i ragazzi comprendano il valore autentico di comunità, che si trova nello stare insieme, nel vivere esperienze in compagnia, nel parlare guardandosi negli occhi e non attraverso un freddo schermo.

Infine, gli allievi hanno omaggiato il Vescovo Vittorio Viola con alcuni doni preparati artigianalmente in occasione della Sua visita pastorale.

I ragazzi sono stati profondamente colpiti dalle parole di Sua Eccellenza, che, rispondendo alle loro domande, li ha portati a soffermarsi sul concetto di discernimento vocazionale, di felicità, di comunità.

Alle ore 12.50, gli allievi hanno fatto ritorno a casa certamente arricchiti da importanti elementi di riflessione in merito alla loro vita presente e futura.

Alle ore 13, il Vescovo, don Enrico Bernuzzi, don Gianni Captini, don Paolo Verri, la Presidente Pinuccia Barbieri Rossi, la Direttrice del CFP Stefania Fecchio, la Preside del Liceo Elisa Novelli ed il personale delle sedi vogheresi dell'Istituto Santachiara hanno pranzato insieme in via Zanardi, gustando le prelibatezze preparate e servite con cura e professionalità da una rappresentanza degli allievi del corso alberghiero di Stradella e dai ragazzi del corso "Move on up" del CFP di Stradella, guidati dai docenti Marina Riccardi e Silvano Vanzulli.

Dopo pranzo, la visita di Sua Eccellenza è proseguita, con un saluto agli studenti dei corsi professionali pomeridiani che si svolgono in via Scarabelli.

La visita pastorale di S. E. Monsignor Vittorio Viola ha costituito per gli allievi ed il personale dell'Istituto Santachiara un momento estremamente prezioso; la presenza del Vescovo e le Sue parole hanno rappresentato per ciascuno un grande dono da custodire e di cui fare tesoro nel quotidiano.

Al pomeriggio la visita è proseguita, nuovamente in Via Scarabelli, per l'incontro con i corsi giovani e adulti (Corsi ASA e OSS), corsi apprendisti e corsi Operatore logistica. Il Vescovo ha avuto modo di incontrare infine i referenti dei Servizi al Lavoro della sede vogherese del CFP.

Giornata intensa e ricchissima di spunti di riflessione per tutti, un vero dono!

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Ottobre 2017 21:13