Home news-odpf 14-03-2017: Ritiro spirituale di Quaresima con S. E. Monsignor Vittorio Viola
14-03-2017: Ritiro spirituale di Quaresima con S. E. Monsignor Vittorio Viola

Martedì 14 marzo, a partire dalle ore 15, presso il Seminario Vescovile di Tortona, si è tenuto il Ritiro spirituale di Quaresima di tutti i docenti dell'Istituto Santachiara ODPF con Sua Eccellenza Monsignor Vittorio Viola.

In questa preziosa occasione di incontro e riflessione, Sua Eccellenza ha evidenziato l'importanza della missione educativa dei docenti: accompagnare i ragazzi nel loro percorso è un irrinunciabile investimento sul futuro.

S. E. Mons. Vittorio Viola ha poi posto l'accento sul fatto che al giorno d'oggi la quotidianità procede a ritmi molto serrati e raramente troviamo un momento in cui riflettere, dare ascolto alla parola di Dio e guardarci dentro. La Quaresima ci permette di fare ciò: ci concede un tempo prezioso, un'occasione perfetta in cui prendere coscienza del nostro essere, prepararci alla Santa Pasqua e viverla consapevoli del suo legame con la nostra vita; dobbiamo cogliere questa opportunità. Facendo riferimento ad un passo del Vangelo di Matteo, Sua Eccellenza ha evidenziato l'importanza di tre strumenti di cui disponiamo nel periodo di Quaresima, invitandoci a farne buon uso; si tratta di elemosina, digiuno e preghiera. È quindi opportuno compiere gesti di carità, ascoltare la parola di Dio e voler sentire fame, inteso come voler sentire che ci manca qualcosa, quindi interrogarci in merito a ciò di cui abbiamo davvero bisogno. S. E. Monsignor Vittorio Viola ha ricordato ai presenti che Dio conosce tutto di noi ed in modo molto profondo; il Suo sguardo non ci raggiunge da fuori, ma da dentro, quindi in modo autentico, scavando nell'interiorità di ciascuno; di conseguenza, il Suo è l'unico vero sguardo di conoscenza di noi ed è lo sguardo dell'Amore che ci vede come siamo, senza maschere, senza inganni. La Quaresima ci svela che non possiamo fuggire allo sguardo di Colui che ci ama e che è in grado di raggiungerci nel segreto. Lo sguardo di Dio ci osserva nel profondo soprattutto attraverso la Sua parola, che entra in noi portando la Luce nella confusione del nostro complesso impasto di sentimenti e contraddizioni; si tratta di una parola che ha la forza di illuminarci dentro, di darci una rivelazione di noi stessi; non dobbiamo temere ciò, bensì esserne grati.

Sua Eccellenza Monsignor Vittorio Viola si è poi soffermato sul significato della cenere cosparsa sul capo, ricordando che noi siamo cenere invasa e animata da Dio, ma che ritornerà cenere; questa riflessione evidenzia la nostra caducità; noi torneremo alla cenere, alla terra da cui siamo stati tratti. Il capo cosparso di cenere esprime anche un gesto penitenziale ed un desiderio di cambiamento, di conversione. Inoltre, la cenere è simbolo della consapevolezza che solo Dio può salvarci, solo Lui può intervenire e per Lui devono essere le nostre suppliche. Caducità, conversione e preghiera sono quindi i tre elementi che la cenere vuole simboleggiare e che noi dobbiamo sapere cogliere e ricercare in noi stessi. Con la Quaresima Dio ci offre una preziosissima opportunità di cambiamento, mostrando nei nostri confronti una fiducia enorme, ben maggiore rispetto a quella che solitamente diamo a noi stessi; infatti troppo volte, forse per paura di un fallimento, abbandoniamo la possibilità di migliorare il nostro essere, dandoci per vinti in partenza. Dio sa che possiamo cambiare e dobbiamo essere consapevoli dell'estrema fiducia che ci offre.

Questa opportunità di profonda riflessione, aggregazione e preghiera ha coinvolto e toccato profondamente tutti i presenti, grati a Sua Eccellenza della possibilità di un incontro di Quaresima così prezioso e formativo.